» credits    » AREA CLIENTI
 
Home PageChi siamoDove siamoProdottiContattiGallery
 
 
Torna indietro
Anticamente, quando la carne dei maiali finiva tutta in salami, il "gentile" costituiva una degli omaggi riservati ai marchesi dell'epoca.
Viene chiamato il "principe" dei salami, per via del budello nel quale viene insaccato, (budello gentile).
Questo "gentile" è il retto, un budello a due strati con un leggero velo di grasso che ha la funzione di mantenere morbido il suo contenuto fin dopo l'estate, consentendo così di gustare un ottimo salame completamente fuori dal classico periodo di produzione.
L'insaccatura di questo salume è estremamente difficile a causa di possibili sacche d'aria residue all'interno che possono causarne il suo deterioramento.
C'è poi la stagionatura che, viste le sue dimensioni (anche 3 kg), può essere causa di seri problemi.
Però... se tutto va come deve andare il "gentile" risulta uno dei migliori salami che si possano degustare: la sua carne morbida e profumata si scioglie in bocca.
Mangiato con il pane bianco della zona (le micche) è l'abbinamento migliore per uno spuntino immersi nelle meraviglie della Bassa.


 

   

I nostri prodotti Galleria immagini Notizie